venerdì 2 marzo 2018

lunedì 19 febbraio 2018

RITORNA POSSIBILMENTE! Ci vediamo il 5 Marzo a Via Nizza, 72!



Il progetto “Possibilmente. Nuovi spazi possibili per la mente” intende coinvolgere 100 ragazzi dai 14 ai 35 anni.

L’obiettivo è quello di promuovere attività ed iniziative tese alla crescita culturale e sociale, all’evoluzione dell’individuo e allo sviluppo del senso di collettività e di condivisione; inoltre verrà prestata una particolare attenzione a favorire l’inclusione sociale e l’integrazione, contrastando l’emarginazione, la discriminazione e il bullismo, fenomeni che rischiano di essere presenti nelle periferie delle grandi città.

In particolare il progetto si propone di realizzare diverse attività - TUTTE GRATUITE - indirizzate a soggetti in condizioni di fragilità e in  condizione di disagio sociale, relative alle seguenti aree:

FORMAZIONE E CULTURA. Organizzeremo corsi di formazione, laboratori, seminari, incontri, dibattiti e altre attività finalizzate a promuovere la conoscenza e la cultura.
MOSTRE E LABORATORI ARTISTICI. Promuoveremo mostre informali ed esposizione di opere realizzate da giovani, in condizioni di disagio ed esclusione, negli ambiti della fotografia, della pittura, della scultura e dell’arte in generale.
CINEFORUM A PROGRAMMA VARIABILE. Attiveremo una rassegna cinematografica a tema variabile (scelto collegialmente di volta in volta), in cui ogni spettatore sarà anche, a turno, selezionatore del film, con il compito di presentarlo, raccontarne le tematiche e coinvolgere attivamente gli spettatori.
EDUCAZIONE “I GIOVANI PER I GIOVANI”. Progetteremo corsi di formazione e laboratori ideati e curati dagli stessi componenti della comunità giovanile, i quali si sperimenteranno nel ruolo di formatori “ai pari” e “alla pari”, condividendo con i compagni conoscenze, capacità e competenze. Tali esperienze formative sono di tipo non formale e informale e sono ispirate alla tecnica della Peer Education, caratterizzata da una forte inclusività e un confronto continuo fra i partecipanti.


INCONTRI FORMATIVI
Linguaggi musicali: la musica come strumento di coesione sociale;
Comunicazione social: come comunicare sul web in maniera “non ostile” (vedi manifesto della comunicazione non ostile) ;
Fotografia: scatti di socialità. Come raccontare la città che cambia dal punto di vista dei giovani partecipanti alla comunità giovanile.
Pittura e disegno a mano libera: l’arte come strumento sociale. Disegnare futuro.
Linguaggio teatrale: scrittura, lettura e interpretazione.
Artigianato e lavori manuali: piccole formazioni su riciclo, riuso e artigianato rivolte ai partecipanti alla comunità giovanile.
Lingue e tandem linguistici: scambio di competenze linguistiche per abbattere le frontiere, agire localmente e pensare globalmente.
Workshop multidiscilpinari
Laboratori di Cittadinanza attiva: partecipazione attiva e cittadinanza. Opportunità di nuova socialità.
Laboratori di autoproduzione: laboratori manuali per imparare a produrre, da soli e in gruppo, prodotti cosmetici, detersivi naturali e preparazioni gastronomiche.
Educazione alla sessualità e all’affettività;

POSSIBILMENTE SARA’ UN POLO DELL’INTERCULTURA E DELL'INCLUSIVITÀ’.  Incontreremo giovani migranti, rifugiati politici, vittime di tortura e richiedenti asilo, nonché i minori provenienti dai Centri di Permanenza Temporanei.
Promuoveremo atteggiamenti di inclusività e di integrazione, educando i giovani all’instaurazione di legami empatici con il “diverso”, lo straniero, l’emarginato, al fine di arginare fenomeni di discriminazione, bullismo e razzismo, attivando processi di incontro fra la comunità giovanile e le realtà dei migranti.

Attività specifiche
Tandem linguistici con giovani migranti, i rifugiati politici, le vittime di tortura e richiedenti asilo;
laboratori manuali e artistici multietnici;


INIZIATIVE PER LA PROMOZIONE DELL’INTEGRAZIONE SOCIALE E  DELL’AGGREGAZIONE GIOVANILE.  Lavoreremo affinché “Possibilmente” rappresenti sempre di più un contesto aggregativo coinvolgente, capace di allontanare i giovani dal rischio di emarginazione e deriva sociale, di stimolarne la partecipazione, l’iniziativa e il senso del gruppo. Oltre alle attività già presentate, che hanno certamente un effetto indiretto nel favorire l’integrazione sociale e l’aggregazione giovanile, si intendono organizzare con i giovani e per i giovani alcuni eventi, quali:

Grande Dono Permanente: baratto tra sconosciuti, che permette a ciascuno di donare e di ricevere libri, vestiti, cd, giochi, eccetera, con l’unico vincolo della facile trasportabilità, nell’ottica della condivisione. I destinatari del progetto saranno i creatori di un punto fisico di Grande Dono Permanente in sede.

Ludoteca: presenza in sede di giochi di società e di materiale di cancelleria a disposizione della comunità giovanile, per trascorrere il tempo divertendosi, in un luogo tranquillo e coinvolgente.

Postazioni internet con navigazione gratuita; wifi gratuito.
Apertura di bacheche informative pubbliche.
Supporto per la creazione del curriculum vitae e laboratori per sostenere al meglio colloqui di lavoro.
Biblioteca e bookcrossing (scambio di libri) che consentiranno di stimolare la passione per la lettura e favorire la predisposizione alla condivisione dei beni.


CHIEDIAMO DI PRE- ISCRIVERSI ALLA COMUNITA’ GIOVANILE PER POTER USUFRUIRE GRATUITAMENTE DELLA FORMAZIONE, DEGLI SPAZI APERTI, DEGLI INCONTRI IN PROGRAMMA
(sono a disposizione 100 posti)

Quali sono i criteri per la selezione dei 100 partecipanti?


Daremo priorità ai giovani tra i 14 e 35 anni segnalati dall’ Azienda Sanitaria Locale e segnalati da Istituti Scolastici della Regione Lazio
Sarà inoltre considerato per gli studenti universitari l’essere al primo anno a Roma e l’essere fuori sede.

Per tutti i ragazzi è previsto un colloquio motivazionale in presenza o via skype per confermare pre-iscrizione e per redigere un bilancio delle competenze e valutare la disponibilità alla partecipazione attiva all’interno della comunità.

A parità di valutazione verrà data precedenza a chi inviato prima la domanda di pre-iscrizione

PRE-ISCRIZIONE ONLINE 

ISCRIZIONE IN SEDE
su appuntamento

web


Responsabile del progetto
Roberta Miracapillo
348 7329393

Progetto realizzato con il cofinanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale – e della Regione Lazio, art. 82, L.R. 6/99 e ss.mm.ii.

lunedì 29 gennaio 2018

martedì 24 marzo 2015

PossibilMente: nuovi spazi possibili per la mente - chiusura progetto


Oggi è partita la lettera per la chiusura del progetto. Amarezza, con la certezza di aver fatto un grande percorso.


Cortese Attenzione

Ignazio MARINO - Sindaco di ROMA CAPITALE 
Luigi NIERI - Vice Sindaco - ROMA CAPITALE
Emiliano SCIASCIA - Presidente IV Municipio di ROMA
Paolo MARCHIONNE - Presidente III Municipio di ROMA
Giuseppe GERACE - Presidente II Municipio di ROMA
Gianna LE DONNE - Vice Presidente III Municipio di ROMA
Nicolò CORRADO - Ass. Ambiente IV Municipio di ROMA
AGNESE MICOZZI - Ass. Cultura II Municipio di ROMA


Oggetto: CHIUSURA PROGETTO “POSSIBILMENTE” - VIA DIEGO ANGELI, 141 - ROMA
Nuovi spazi possibili per la mente

Gentilissimi,
come risaputo, dopo 5 anni di attività, per problematiche indipendenti dalla nostra volontà e da nostre inadempienze, siamo costretti ad abbandonare gli spazi di Via Diego Angeli 141, nei quali è nato e si è sviluppato POSSIBILMENTE, progetto interassociativo inaugurato a dicembre 2010 e fondato sulla creazione di una comunità giovanile nel territorio dell’attuale IV municipio.
La comunità, nel tempo, ha favorito l’incontro tra giovani e tra associazioni e singoli che si occupano di sport, ambiente, teatro, disabilità, intercultura, nuove tecnologie, informazione, musica e arte, stimolando la partecipazione e la maturazione attraverso attività di educazione non formale, intrattenimento e continuo confronto.

Il gruppo informale che ha operato all’interno della comunità, costituitosi intorno all’esperienza delle associazioni APS Tavola Rotonda, Circolo Legambiente Mondi Possibili e IcreAttivi, ha visto operare circa 30 associazioni impegnate in molteplici ambiti, primi tra tutti l’inclusione sociale e l’intercultura, la diffusione e promozione delle arti e dello sport e la cultura in generale. Esso si è avvalso inoltre del sostegno di altre realtà associative che, nel tempo, si sono “affacciate” a PossibilMENTE.

PossibilMENTE è (e continuerà a essere) un laboratorio di aggregazione nel quale le realtà aderenti cooperano per la creazione di sinergie in grado di offrire “nuovi spazi possibili per la mente”, siano essi fisici o mentali. Un luogo di sperimentazione aperto a tutti, nel quale è possibile testare le proprie attitudini e assecondare le proprie inclinazioni. Il tutto fondato sulla partecipazione.
La comunità ha offerto uno spazio dove confrontarsi e affrontare in modo critico e solidale il disagio fornendo strumenti per facilitare percorsi di cittadinanza attiva.
Nonostante la totale assenza di finanziamenti pubblici e di sostegno da parte delle istituzioni, il progetto è stato attivato e gestito da circa cinquanta volontari che, a vario titolo, hanno costituito la base fondante di PossibilMENTE che, in cinque anni, è divenuta esempio per quanti si approcciavano a progetti partecipativi offrendo spunti, anche in ambito nazionale, per la creazione di luoghi urbani della condivisione.

Strategie e azioni intraprese per la promozione e la crescita dell’aggregazione giovanile

Le azioni intraprese hanno riguardato i seguenti ambiti:

TEATRO (Laboratori, sperimentazione, rappresentazioni)
All’interno dello spazio hanno “trovato casa” numerosi gruppi teatrali e legati alle discipline delle arti e dello spettacolo. PossibilMENTE è stato inoltre un luogo nel quale proporre spettacoli, rassegne e laboratori teatrali aperti a un vasto pubblico.

CINEMA (Rassegna cinematografica a tema variabile)
All’interno del progetto è stata realizzata una rassegna cinematografica, “Cinema di un certo livello”, per presentare una serie di film “dimenticati”, raccontarne le tematiche e coinvolgere, attivamente, i partecipanti al Cineforum “Rassegnamoci” che si è riunito, fino al mese di febbraio 2015, nei locali di Via Diego Angeli.

EDUCAZIONE NON FORMALE E INFORMALE (I giovani per i giovani) 
La comunità giovanile ha proposto corsi di educazione non-formale e informale incentivando la costruzione di una rete di persone in grado di scambiarsi competenze, organizzando, gestendo, improvvisando momenti educativi su vari argomenti.

Alcuni dei corsi proposti:
Fotografia digitale 
Pittura
Disegno
Utilizzo sicuro dei social networks (Facebook, Twitter ecc.)
Educazione alla sessualità e all’affettività (con l’ausilio di psicologi e sociologi)
Linux
Corsi di educazione ambientale
Foglio di calcolo
Chitarra Classica
Ukulele
Fotoritocco
Costruzione blog
Corsi di lingua italiana per stranieri
Corsi di lingua straniera

EDUCAZIONE AMBIENTALE
PossibilMENTE ha proposto attività laboratoriali e informative sulle tematiche ambientali per rendere consapevoli i ragazzi su: Rifiuti, Energie rinnovabili, Mobilità sostenibile e Natura in città.

EVENTI DI DIVULGAZIONE TECNOLOGICA E INNOVATIVA
Organizzati dalla start-up WINK composta prevalemente da Under30

ATTIVITA’ DI INFORMAZIONE 
La sede ha ospitato la redazione di Dailystorm, una rivista online di approfondimento e opinione, che si occupa di attualità e arti. Un progetto nato a Roma da un gruppo di studenti a titol0 volontario, che vuole distinguersi all’interno della vasta giungla del web e si rivolge agli utenti che vogliano conoscere un’informazione giovane, alternativa e integrativa.e http://dailystorm.it/

MOSTRE E LABORATORI ARTISTICI
I giovani artisti hanno avuto la possibilità di mettere in mostra le proprie opere e far conoscere le loro creazioni, approfondendo la visione dell’arte attraverso dibattiti, lezioni e incontri.

PROMOZIONE DELL’INTERCULTURA E SOSTEGNO LINGUISTICO 
PossibilMENTE ha proposto, al suo interno, attività rivolte a migranti, rifugiati politici, vittime di tortura e richiedenti asilo provenienti da ogni parte del mondo offrendo, al contempo, uno spazio nel quale apprendere la lingua italiana e attivare processi di “incontro” con i giovani fruitori della comunità.

REALIZZAZIONE DI UNA CICLOFFICINA PER PERSONE CON DISAGIO MENTALE
Da aprile 2013 è attiva, all’interno della comunità, una ciclofficina gestita da persone con disagio della Asl RM/A. I pazienti coinvolti sono stati formati gratuitamente e, attraverso un percorso di inserimento, hanno potuto imparare i fondamentali per poter gestire un’officina dedicata alla due ruote.

COMUNICAZIONE
Le visualizzazioni sul blog dedicato a PossibilMENTE sono state, dall’ottobre 2010, oltre 28000. La pagina Facebook (con 1238 “mi piace” all’attivo) raggiunge un bacino di circa 480000 contatti (portata relativa alle persone uniche raggiungibili grazie ai fan della pagina). I “fan” sono per la maggior parte donne (61%); per la maggior parte giovani tra i 25 e i 34 anni (il 45%), e in misura minore persone dai 35 ai 44 anni (26%), persone tra i 45 ai 54 anni (8,8%) e persone tra i 18 e i 24 anni (7,5%). Le persone che hanno interagito con la pagina, oltre ai fan, sono anche qui per la maggior parte donne (53,5%) e si conferma la fascia 25-34 come la più interessata (53,1%), seguita da quella 35-44 (21,1%), 45-54 (9,4%) e 18-24 (8,2%) Fan, visitatori e persone che hanno interagito con la pagina Facebook sono in quasi totalità italiani (99%); di questi l’80% è nell’area di Roma, il restante 20% è suddiviso tra diverse zone italiane, con la prevalenza di Milano (4,8%) e Torino (2,5%).

La nostra storia su: 
http://www.possibilmentelab.blogspot.it/
https://www.facebook.com/possibilmente?fref=ts

Alcune delle associazioni, enti, imprese che abbiamo incontrato in questi anni con il progetto “POSSIBILMENTE”:

PSY+
NaturAmici FIAB
APS TAvola Rotonda
WINK - Start up 
EDUCATTORI
Cooperativa Fattivamente
PAIR - Piccole Associazioni in rete
Legambiente Mondi Possibili
DSM dell’ASL Roma A - Officina Bici “Lavori in corso”
DailyStorm
Re-Ware
Equorete
Università del Saper Fare
Solide soluzioni
P.A.E.A.
Progetto Piazzando
Cemea del Mezzogiorno
Solidarius Italia
Ymca Partenope
Più arte che parte
La Crisalyde
Arci Solidarietà
Humus Sapiens 
I creAttivi
Yoruba
AIM
Eduraduno
Laboratorio 53
Tai Chi Taoista Roma

A oggi Possibilmente è una vera comunità giovanile aperta al territorio, divenuta, al contempo, un polo aggregativo per la creazione di reti e relazioni sociali.

Ed è senza spazio.

Cordiali Saluti,
Presidente APS TAVOLA ROTONDA
presidente@tavolarotonda.org
Lorenzo Barucca
328/0651517

giovedì 11 dicembre 2014

Paddington day

Sabato pomeriggio aspettiamo voi e i vostri bambini per giocare insieme da Eataly!
Ci sono ancora posti disponibili  per il turno delle 17:00 di questa iniziativa curata dai nostri amici di Legambiente Mondi Possibili. Contattateci via mail per informazioni o chiamate al 3487329393


lunedì 10 novembre 2014

Cineforum Rassegnamoci

Tutti i lunedì alle 20:45, un'esperienza di Cineforum innovativa, dove il programma è variabile ed è deciso direttamente dai partecipanti. Un voto finale decreterà chi avrà meglio interpretato il tema, avrà meglio presentato il film e magari si sarà accattivato la simpatia della giuria.

I partecipanti iscritti scelgono a turno il film da portare all'appuntamento successivo, e fattore importante: il film non sarà comunicato, sarà a sorpresa! Sarà brevemente presentato prima della proiezione dello stesso da chi ha effettuato la scelta. Ogni tre appuntamenti si cambia il tema a cui associare il film tramite una votazione tra i partecipanti e sarà proposto già dalla settimana successiva. Il selezionatore di ogni settimana porta il film legato al tema e motiva la propria scelta, spiega il collegamento al tema e presenta alcune curiosità legate al film portato. A termine della visione, durante la discussione che coinvolge tutti i partecipanti, ognuno giudicherà, votando: il film, l’interpretazione del tema e la presentazione del film.

Il gruppo è aperto, e in qualsiasi momento si potranno aggiungere nuovi partecipanti che già dalla volta successiva potranno, se vorranno, proporre un film attenendosi alle poche regole appena citate. La partecipazione è al cineforum è a contributo libero per i soci tesserati all'associazione Tavola Rotonda in regola con il pagamento della quota annuale.

Tutte le informazioni sul cineforum e gli ultimi film proiettati su rassegnamoci.blogspot.com

Responsabile Cineforum: Daniele Pascucci rassegnamoci@tavolarotonda.org